Mediazione Familiare

La mediazione familiare è un percorso condiviso e volontario che consente di “scongelare gli iceberg comunicativi” che si creano nelle situazioni conflittuali.

Compito del mediatore è quello di facilitare la comunicazione tra le parti aiutandole a trovare soluzioni personalizzate e adeguate alla nuova organizzazione familiare.

Particolare attenzione viene rivolta ai bisogni dei figli e alla co-genitorialità ovvero il diritto a restare genitori anche senza essere coppia. I genitori restano tali, quindi entrambi responabili nei confronti dei figli (Legge 54/2006 sull’ affido condiviso).

La mediazione familiare permette alle parti di co-costruire un accordo condiviso che riesca a soddisfare i bisogni di entrambi evitando così i tempi e lo stress che accompagnano una separazione giudiziale.

Accade spesso che una coppia in separazione giudiziale si trovi una sentenza emessa da un Giudice che non soddisfa pienamente le richieste né di una né dell’altra parte.

Se due persone riescono a raggiungere un accordo comune eviteranno che un Giudice decida per loro.

Attraverso un percorso di mediazione le parti possono portare in Tribunale un accordo sottoscritto da entrambi che verrà omologato dal Giudice.

In questo modo si possono evitare lunghe battaglie legali, stress emotivo e sofferenza psicologica per tutti i membri della famiglia.